COSTI DI SPEDIZIONE FISSI 9,90 €

Contattaci (+39) 379 125 3011

Toggle Nav

Cipolla di Giarratana

A Cipudda i Giarratana
2,49 €
Esaurito
al kg

La dolcissima Cipolla di Giarratana: gustala cruda, al forno o grigliata. Non ne rimarrai mai deluso!

La Cipolla di Giarratana è una varietà di cipolla tipica siciliana caratterizzata dal sapore dolce, non pungente e dalle dimensioni considerevoli: arriva a pesare sino a trecento grammi! Si presenta come bulbi dalla forma schiacciata e la tunica è di colore bianco-brunastro. Viene coltivata nel territorio del comune di Giarratana (RG), negli Iblei ed è stato inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T.) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Curiosità sull'Origine e la Diffusione

Famiglia: LILIACEAE

La cipolla è un ortaggio di origine antichissime delle regioni dell'Asia. Sono stati recuperati reperti archeologici che testimoniano l'esistenza di questo ortaggio fresco già all'età del bronzo (nel 5000 a.C.). Non è possibile definire una data che accerti l’introduzione ed il consumo di cipolla nel mondo, ma sappiamo che ha avuto grande diffusione soprattutto in Egitto, assieme ad altri prodotti ortofrutticoli come ad esempio il porro. Da alcuni studi sembra che, assieme al ravanello, facesse parte della dieta alimentare degli operai che costruivano le piramidi dei grandi faraoni. Grazie alla sua forma sferica ed agli anelli concentrici al suo interno che formano una volta tagliata, veniva associata alla vita eterna, divenendo quindi anche oggetto di culto. Si pensava in antichità che il forte aroma che sprigionava la cipolla potesse ridare respiro ai morti. La cipolla assunse grandissima importanza, soprattutto come ortaggio e quindi a scopo alimentare nel periodo del medioevo, in cui veniva addirittura usata come forma di pagamento (ad esempio per pagare affitti) o sotto forma di dono. In questo periodo veniva anche largamente utilizzata a scopo terapeutico contro i morsi di serpente, o per alleviare il mal di testa, o contro la perdita di capelli; a partire dal XVI secolo la cipolla veniva inoltre prescritta come rimedio contro l'infertilità oltre che per le donne, anche per gli animali domestici. Con Cristoforo Colombo, poi venne introdotta in America nel 1493, durante il viaggio che intraprese verso Haiti. La storia della cipolla risale quindi a tempi antichissimi e grazie alla sua grande versatilità in cucina questo ortaggio si è sempre più radicato anche nella cultura moderna arrivando ad avere enorme spazio nel mercato ortofrutticolo.

Caratteri Botanici

E’ una pianta erbacea biennale  perenne ed è alta circa 1 metro. Ha foglie e scapo floreale cavi. Le radici superficiali e le foglie alterne sono opposte e carnose di colore verdastro-azzurro, ingrossate nella parte basale (PORZIONE EDIBILE) che, nella parte inferiore poi avvolgono e proteggono il bulbo (LA CIPOLLA). L’ infiorescenza è a forma di ombrello con fiori piccoli bianco-giallastri o rosati.

Proprietà e Benefici della Cipolla di Giarratana

La cipolla è ricca di vitamina B1, vitamina B2, vitamina PP, vitamina A e vitamina C e la presenza di sali minerali , anche se non è elevata in termini di quantità, è notevole per la varietà che offre: il bulbo contiene zolfo, iodio, silicio, potassio, magnesio, calcio, ferro, che favoriscono l'eliminazione dell'acido urico e dei cloruri dal sangue; la cipolla è ricca di preziosi oligoelementi, come zinco, selenio e rame. Contiene zuccheri tra cui la glicochinina, che stimola l'attività del pancreas. La pianta è ricca inoltre di bioflavonoidi, di cui è di particolare interesse la quercetina, che è antinfiammatoria, e di oli essenziali: si tratta prevalentemente di solfuri, tra cui disolfuri allilici, che oltre a far lacrimare fanno della cipolla un potente disinfettante e un ottimo diuretico.

Valori indicativi per 100 gr di prodotto:

  • 26 Kcal
  • Carboidrati: 5,7 g
  • Proteine: 1 g
  • Grassi: 0,1 g

Conservazione

Le cipolle vanno conservate a temperatura ambiente e al buio, in un luogo fresco e asciutto.

Come trattare e pulire le cipolle di Giarratana

Esistono vari modi per tagliare le cipolle, ognuno dei quali dipende dall'utilizzo che farete di quest'ortaggio nella ricetta. Tra i metodi più comuni per tagliare le cipolle, troviamo:

  • A Fette: sbucciate la cipolla e tagliatela a metà per il senso della lunghezza. Poggiate la prima metà su un tagliere con gli anelli rivolti verso il basso, con una mano mantenete ferma un'estremità e con l'altra impugnate un coltello e ricavate delle fettine non troppo spesse.

  • Tritate: tagliate le cipolle a fette come indicato al punto precedente e fate attenzione a mantenere l'ortaggio compatto. Girate dalla parte opposta e sempre tenendo la cipolla ben compatta sul tagliere, ritagliate le vostre fette a piccoli pezzi.

  • Anelli di Cipolla: per ottenere anelli di cipolla perfetti, sbucciate la cipolla e tagliatela a fette non troppo sottili per il senso della larghezza. Quando avrete ottenuto delle fette non rotte, estraete con attenzione gli anelli da ogni fettina, uno per volta, spingendoli con la punta delle dita.

Cucinare la Cipolla di Giarratana: Le Ricette

Questa dolcissima cipolla è la protagonista di molte ricette della provincia di Ragusa, come la tipica Focaccia Chiusa.  Essendo molto dolce, per nulla pungente, è ottima anche cruda, in insalata, o condita semplicemente con olio extravergine di oliva e sale. Date le dimensioni, molto grandi, viene spesso usata come “recipiente” per contenere le prelibate fave cottoie dell’altopiano modicano.

Cipolle di Giarratana gratinate al forno

Al forno: eccezionali, veloci e semplici da preparare!

Preparazione

Basta semplicemente tagliarle a metà o a fette alte almeno un centimetro, cospargerle con un filo d'olio, un po' di origano, sale, peperoncino e pangrattato e passarle al forno col grill.

Cipolla di Giarratana Grigliata

Perfetta in primavera e in estate, in occasione di un barbecue all’aperto.

Preparazione

Tagliare le cipolle a fette abbastanza spesse e grigliarle. Condire con olio, sale e prezzemolo.

Confettura di Cipolle

Fantastica anche con le cipolle rosse. Si accompagna a formaggi stagionati molto saporiti e anche leggermente piccanti.

Preparazione

Tagliate le cipolle e cuocetele in una pentola con dello zucchero di canna (200 gr di zucchero ogni kg di cipolle).

Aggiungete poi degli aromi come chiodi di garofano, foglie di alloro e qualche cucchiaio di aceto di vino e cuocete fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Torna alla categoria Verdure

WhatsApp Chat WhatsApp Chat