COSTI DI SPEDIZIONE FISSI 9,90 €

Contattaci (+39) 379 125 3011

Toggle Nav

Indivia Riccia Fresca Vittoria

A Nivia
1,29 €
Esaurito
1 mazzo

L' Indivia Riccia, ipocalorica, ricca di fibre e minerali utili al nostro organismo. Curiosità ed usi alternativi sono a portata di click, scoprili con noi!

Generalità

L’Indivia (Chicorium endivia) è una pianta, appartenente alla famiglia delle Astaraceae (o Composite), caratterizzata da una “rosetta” di foglie con lembi molto increspati, che formano un cespo. Il gusto è lievemente amarognolo, può essere consumata sia cruda che cotta. Esistono diverse varietà di Indivia Riccia, tra le quali “Riccia fine d’estate", “Riccia fine di Ruen”, “Riccia grossa di Pancalieri” e “Riccia a cuore giallo” e “Riccia di Moncalieri”. Esiste anche la varietà Scarola, dalle foglie carnose e e meno arricciate.

Origini

L’indivia è una pianta originaria delle regioni mediterranee e nell’antica Roma era indicata con il termine “Intybus”. Successivamente fu attribuito il nome di specie “Intybus” alla Cicoria da Linneo, medico e botanico, alla fine del 1700. L’indivia è stata apprezzata fin dall’antichità per le sue proprietà.

Tecniche di coltivazione

La pianta è coltivabile sia in serra che a pieno campo. L’Indivia Riccia ama i terreni argillosi, lavorati e ben drenati, concimati. I semi si piantano in semenzaio da maggio a luglio. Il trapianto delle piantine si effettua appena sviluppano le prime foglie. Richiede irrigazioni frequenti e regolari. Con la pratica dell’imbianchimento della parte centrale, detta anche Grumolo - che si effettua riunendo le foglie e legandole con un elastico (o con della rafia) - si ottengono cespi teneri e di sapore delicato. La raccolta si esegue quando il cespo è imbianchito all’interno. La raccolta, in base al periodo di semina, si effettua in autunno, in inverno o all’inizio della Primavera.

Caratteristiche

L’Indivia contiene pochissime calorie (17 per 100 g) ed è composta per più del 90% da acqua. Contiene Fibre, Carotenoidi, Vitamine A, C, K e Vitamine del gruppo B. L’Indivia Riccia contiene anche Inulina e diversi sali minerali, tra i quali Calcio, Ferro, Manganese, Potassio e Rame.

Benefici

L’Indivia, dato il bassissimo contenuto di calorie è raccomandata nelle diete dimagranti, in caso di sovrappeso, obesità e diabete. Grazie al contenuto di Fibre ha un potere saziante e lievemente lassativo. Rimineralizzante e Antianemico, il suo consumo stimola, inoltre, la funzionalità del fegato e del rene, poiché svolge un’azione diuretica e depurativa per l’organismo. Favorisce la produzione di succo gastrico.

Utilizzi alternativi a quello alimentare

L’indivia viene consumata in cucina, ma con il liquido di cottura si può preparare un Tonico per il viso. Bisogna fare bollire un cespo di Indivia in 750 ml di acqua, per circa 20 minuti. Togliere l’Indivia (che potrà essere consumata, mentre il liquido andrà filtrato e fatto raffreddare; successivamente conservare il liquido di cottura in una bottiglia ed utilizzarlo come tonico.

Ricetta

Indivia Imbottita

Ingredienti

(per 2 persone)

  • 1 cespo di Indivia Riccia,
  • 4 filetti di alici sott’olio,
  • 1 scalogno tagliato a fettine sottili
  • 1 manciata di uva passa (precedente ammorbidita in un pò d’acqua)
  • 1 manciata di pinoli
  • 100 gr di formaggio tipo Pecorino (tagliato a piccoli quadratini)
  • olio E.V.O. q.b.
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulire il cespo di Indivia ed eliminare le foglie esterne. In una ciotola impastare i filetti di alici sott’olio con lo scalogno, l’uva passa, i pinoli, il pecorino. Stendere in un piatto alcune fette di Scarola sovrapposte e disporvi il composto. Ripiegare le foglie in modo da formare un piccolo calzone. Disporre i calzoni in una padella coperta senza aggiungere acqua, ma solo un filo di olio E.V.O., sale e pepe. Fare cuocere per circa 15 minuti.

Torna alla categoria Verdure

WhatsApp Chat WhatsApp Chat