COSTI DI SPEDIZIONE FISSI 9,90 €

Contattaci (+39) 379 125 3011

Toggle Nav

Lattuga Trocadero Vittoria

A Lattuca
1,84 €
Esaurito
Un Frutto (circa 250 g)

La Lattuga Trocadero, ricca di fibre alimentari utili al nostro intestino, dal sapore delicato e leggero. Tra le sue proprietà spiccano quelle curative ed antiossidanti per il nostro organismo. Scopri con noi tutte le sue qualità!

Famiglia: Asteracee - Specie: Lactuca Scariola Sativa L.

Francese: Laitue; Inglese: lettuce; Spagnolo: Lechuga; Tedesco: Salat; Siciliano: A Lattùca

Curiosità sull’Origine e la Diffusione

L'origine della Lattuga Trocadero si perde nei secoli remoti, secondo alcune ricostruzioni la sua origine è da attribuire alle lontane terre Siberiane, tuttavia questo vegetale era già noto agli antichi Romani, ai Greci ed agli antichi Egizi, ma i Romani ne ampliarono la diffusione in tutto l’Occidente conferendole innumerevoli virtù terapeutiche. Fino all'età del Rinascimento la sua coltivazione era rivolta verso poche varietà, che incrementarono notevolmente dal Diciassettesimo secolo in poi, adoperando una nuova tecnica di coltivazione che ne consentiva la crescita forzata. Le diverse specie di lattuga prendono il nome di base dal lattice che fuoriesce alla rottura dalle sue radici o dai tessuti delle nervature. La lattuga  rappresenta la verdura a foglia che occupa una superficie di coltivazione maggiore in Italia, motivo per il quale è considerata uno dei prodotti agro-alimentari  più importanti d'Italia.

Caratteri Botanici della Lattuga Trocadero

La lattuga destinata alla coltivazione, proviene da specie selvatiche opportunamente selezionate, il colore delle foglie infatti cambia a seconda della varietà che a sua volta cambiano in base alla disposizione del cespo, infatti, quelle interne sono quasi interamente chiare rispetto a quelle esterne che risultano molto più scure, poiché la concentrazione di clorofilla e' maggiore. Alla stessa maniera il principio di base che regola la croccantezza definisce le foglie interne più croccanti di quelle esterne che invece risultano molto più tenere anche se spesse. La lattuga Trocadero necessita di un terreno senza ristagni d'acqua, ricco di sostanze organiche ben decomposte, ma non di concimazione letamica diretta, in quanto può pregiudicarne il sapore alla raccolta. Essa teme gelate tardive, predilige un clima fresco,  di contro, non ama il caldo. La raccolta della Lattuga Trocadero avviene mediante estirpazione della pianta a formazione del cespo compiuta.

Proprietà e Benefici

Le sue proprietà calmanti, rinfrescanti e stimolanti dell'appetito erano riconosciute fin dall'antichità, il lattice contenuto nelle lattughe, possiede proprietà analgesiche e sedative, conciliando il sonno se consumate in quantità abbondante nel pasto serale, in quanto esercita un'azione di distensione sul sistema nervoso. L'utilizzo della lattuga spazia dal campo curativo a quello alimentare, infatti, le foglie della lattuga fresca si usano per curare le irritazioni della pelle, eritemi solari ed ematomi. La Lattuga contiene inoltre, composti fenolici come la quercitina , sostanze antiossidanti utili nella lotta contro i radicali liberi e carotenoidi come il beta-carotene indispensabile per la vista per la salute della pelle della pelle. La Varietà con foglie rossastre è l'unica ad avere notevoli proprietà antiossidanti, tuttavia, un corretto consumo di lattuga (di qualsiasi colore) nella dieta di tutti i giorni, produce benefici notevoli per la salute.

Valori Nutrizionali e Calorie

La principale caratteristica nutrizionale della lattuga trocadero consiste nel la grande quantità di acqua e fibre presenti in essa. Oltre al basso apporto calorico, sono presenti vitamina A e vitamina C, Potassio calcio, fosforo, magnesio e zolfo. Esse occupano un ruolo importante nella nostra alimentazione, grazie all' alto contenuto di sali minerali presenti. Sono curative per chi ha problemi di stitichezza, nella nefrite, nell'obesità, nel diabete e nell' insonnia, infatti, contengono sostanze sedative oltre che proprietà digestive e rinfrescanti. 

Come Pulire la Lattuga Trocadero

Per prima cosa, quando acquistate la lattuga trocadero è opportuno scegliere tra i cespi di lattuga i più sodi e compatti, oltre che con una minima quantità di foglie maltrattate e perforate da insetti. Quella di buona qualità è la lattuga che ha un colore vivido, il cappuccio ben sodo e chiuso, foglie tenere ed in buone condizioni. Lavare bene le foglie, così da poter eliminare eventuali tracce di terreno o impurità, scolarle e con attenzione asciugarne le foglie. Si conserva in frigorifero per sei giorni, se riposta dentro un sacchetto di plastica che chiuderemo dopo averla lavata ed avvolta in un telo umido.

Ricette con la Lattuga Trocadero

Lattuga Vellutata

Ingredienti

(per 4 persone)
  • Lattuga in quantità
  • 200 ml di acqua a porzione
  • 30g di maizena
  • 2 cucchiai di olio E.V.O.
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • noce moscata q.b.
  • pepe q.b.
  • un pizzico di sale
  • del prezzemolo per guarnire

Preparazione

Riempire una pentola media di lattuga ed aggiungere circa 200 ml di acqua a porzione, coprire con il coperchio e cuocere fino a quando la verdura non sia cotta stando ben attenti a non farla scuocere. Aggiungere un pizzico di sale, pepe a volontà, della noce moscata e frullare il tutto con l'aiuto di un minipimer. Rimettere la pentola sul fuoco e riportare ad ebollizione. In una tazza a parte, sciogliere la maizena con un po d'acqua, abbassare il fuoco ed aggiungere la maizena diluita alla verdura, mescolando di tanto in tanto durante la cottura. Cuocere ancora per qualche minuto, finché la vellutata non si sia addensata. Condire con olio E.V.O., parmigiano fresco, applicare un po' di prezzemolo per guarnire e servire con dei crostini di pane. Buon Appetito!

Torna alla categoria Verdure

WhatsApp Chat WhatsApp Chat