COSTI DI SPEDIZIONE FISSI 9,90 €

Contattaci (+39) 379 125 3011

Toggle Nav

Sedano

Acciu
1,49 €
Esaurito
Mazzetti da 500 gr

Generalità

Il Sedano (Apium graveolens) è una pianta erbacea biennale a fusto ridotto, appartenete alla famiglia delle Apiaceae. Esistono diverse varietà di questa pianta, tra le quali il Sedano Verde, il Sedano Bianco ed il Sedano Rapa. Il Sedano Verde, cosiddetto “di Chioggia”, è una varietà molto precoce, della quale si può disporre in Primavera. I cespi sono verdi, di dimensioni ridotte, con un aroma intenso, ma gusto delicato, con note di liquirizia. Il Sedano Bianco, invece, è coltivato principalmente a Fondi e a Sperlonga; quest’ultima località ha ottenuto il marchio Igp. Il Sedano Bianco è generalmente di grosse dimensioni, ha foglie verde chiaro e fogliari bianchi, poco fibrosi e con lievi costolature. Esistono in Italia delle qualità molto bianche, ottenute tenendo la pianta lontano da fonti di luce, tramite copertura sul campo, che limita la clorofilla. Esiste anche il Sedano da Taglio (o Sedanina), una varietà della quale fa parte una varietà denominata Sedano Rosso. Il Sedano Rapa è una particolare varietà della quale viene consumata la radice, bianca e dalla forma sferica. Ha un gusto delicato e si consuma sia cruda che cotta; in quest’ultimo caso ottimo l’abbinamento con il pesce.

Origini

La pianta è originaria del Mediterraneo ed era conosciuta per i suoi benefici fin dai tempi di Omero, che lo cita perfino nell’Iliade. I greci lo chiamavano “Seilon” e lo consideravano una pianta sacra per le sue proprietà. I Romani utilizzavano il Sedano in cucina e, nel corso dei banchetti, lo offrivano ai commensali, perché attribuivano al suo aroma la capacità di contrastare l’ubriachezza. Anche nel Medioevo il Sedano ha continuato ad essere utilizzato per le sue virtù terapeutiche. Qualche secolo dopo gli vennero attribuite proprietà afrodisiache, ma fu nel Settecento che venne assunto come stimolante erotico e se ne fa menzione pure nei testi medici.

Tecniche di coltivazione

Il sedano deriva dalla varietà di Sedano palustre, coltivato nel corso dei secoli.

Oggi la semina si fa tra gennaio e febbraio in semenzaio e le piantine si trapiantano quando raggiungono i 15 cm circa di altezza; si raccolgono d’estate ed in autunno, anche se la pianta è disponibile in commercio tutto l’anno. Il ciclo della pianta dura circa 5-6 mesi. Il terreno deve essere ricco di sostanze, ben drenato e umido, ma senza ristagni.

Caratteristiche

Il Sedano contiene l’88% di acqua ed è ricco di vitamine, minerali, aminoacidi, a fronte di pochissime Calorie (16 per 100 gr). Le tante Vitamine in esso contenute sono A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, D, K e J. I Minerali sono, invece, Sodio, Potassio, Fosforo, Calcio, Magnesio, Zinco, Fluoro, Rame, Selenio, Manganese e Ferro. Il sedano contiene anche Beta-carotene, Luteina e Zeaxantina. Sono presenti aminoacidi importanti, quali Acido aspartico, Acido glutammico, Alanina, Arginina, Cistina, Glicina, Fenilalanina, Istidina, Isoleucina, Leucina, Lisina, Prolina, Metionina, Serina, Tirosina, Triptofano, Valina, Treonina e Luteolina.

Benefici

Data la presenza di tutte queste proprietà benefiche, il Sedano è sempre stato considerato un ortaggio della Salute. Il succo del sedano è un ottimo tonificante della pelle ed è utile in caso di reumatismi; è utile nelle diete dimagranti, facilità la diuresi ed è rivitalizzante. Il consumo di Sedano abbassa la pressione sanguigna, contrasta l’invecchiamento precoce ed i radicali liberi. Utile in caso di Colesterolo, di Gastrite e di Bruciore di stomaco, il Sedano possiede anche proprietà benefiche per il Sistema immunitario.

Curiosità

  • I semi del Sedano, come quelli di Finocchio, favoriscono l’eliminazione dei gas intestinali.
  • Il Sedano si può conservare in frigorifero, nel cassetto delle verdure, per circa 2 settimane.
  • Si può preparare il “Sale di Sedano”: basta lasciare essiccare per circa 5 ore in forno a 50-80°,  fino a quando non si disidratano. Poi basterà frullarlo con del sale marino e conservarlo in un barattolo.

Utilizzi alternativi a quello alimentare

Si può preparare un antirughe casalingo con il sedano: servono 2 gambi di sedano, 1/2 bicchiere di latte e del succo di limone. Il sedano va frullato e poi vi si possono aggiungere gli altri ingredienti. Bisogna lasciar riposare il composto per circa 1 ora e poi applicarlo sulla pelle deterse e lasciar agire per  25 minuti.

Ricetta

Insalata alle Noci

Ingredienti

(per 2 persone)

5 noci

100 gr funghi champignon

1 gambo di Sedano Bianco

1 carota

1 cuore di finocchio

70 gr formaggio (tipo Taleggio)

una manciata di foglioline di menta

sale (q.b.)

limone

olio E.V.O.

Procedimento

Pulire e tagliare le verdure (le carote a listarelle, il sedano rondelle, i funghi ed il finocchio a fette sottili) e porle dentro un contenitore. Unire il taleggio a cubetti e le noci sminuzzate; aggiungere sale, olio E.V.O. e limone. Guarnire con le foglioline di menta. Lasciare riposare prima di servire.

Torna alla categoria Verdure

WhatsApp Chat WhatsApp Chat